20131121_112557.JPG

Digitarlo è la bottega digitale della cooperativa sociale la bula, una cooperativa sociale che da più di trent'anni si occupa di integrazione e avviamento al lavoro di ragazzi disabili a Parma. Il nome Digi-tarlo ha le sue radici proprio nello storico laboratorio di falegnameria de la bula che da decenni organizza attività formative e laboratoriali non solo per persone disabili ma anche per ragazzi delle scuole medie, elementari e superiori.   

A Digitarlo trasformiamo immagini, video e audio dal formato analogico al formato digitale. 

Nasce nel 2013 come realizzazione del progetto  "Ricordi Futuri", finanziato da Fondazione Cariparma e nato alla cooperativa la bula, dove operatori e ragazzi hanno cominciato quasi per gioco a digitalizzare le vecchie foto e i vecchi filmati della cooperativa. Il laboratorio ha funzionato bene, i nostri ragazzi sono rimasti entusiasti e si sono dimostrati in grado, affiancati dagli operatori della cooperativa, di digitalizzare le immagini di trent'anni di vita in cooperativa.

Ci abbiamo preso gusto e abbiamo deciso di scommettere su questa attività per cercare di dare un'opportunità in più alle persone disabili, che in questo periodo di crisi faticano a trovare uno spazio nel mondo del lavoro, attraverso la formazione su un settore cruciale oggi come quello dell'informatica, e di trasformare, nel lungo periodo, una semplice attività in un vero e proprio ramo lavorativo della cooperativa. A cinque anni dall'inizio di questa avventura contiamo già due inserimenti lavorativi di persone fragili, in continuità con lo spirito della bula: Digitarlo, si definisce "bottega" proprio a voler rimanere ancorata a un'idea di lavoro artigianale, di attenzione alla persona, prima che al processo lavorativo, alla qualità prima che ai grandi numeri.